06/12/09

Postinterface. L’evoluzione connettiva e la diffusione del pensiero plurale. presentazione del libro e una occasione per ragionare sul nostro tempo

Si terrà il prossimo 08 dicembre, presso la libreria "Bibli" a trastevere la tappa romana della presentazione del recente libro di Mario Savini Postinterface. Un lavoro che è un vero è proprio progetto cross mediale, qui , qui e qui alte info per chi volesse seguirne eventi e approfondimenti.

approfitto anche di questa occasione per sostenere l'iniziativa di digital ecosystem che Savini propone parallelamente alla presentazione del libro. una iniziativa pregevole che mira ad una riflessione ed una azione critica nell'uso delle interfacce e dei nuovi media in genere, a favore della possibilita di poter contribuire positivamente e concretamente alla evoluzione del mondo. Si chiede in pratica di piantare un albero o una pianta per favorire la diminuzione della emissione della CO2 nell'atmosfera, e taggare una foto che rappresenti questo atto all'interno del sito di Postinterface
una azione semplice quasi banale a dirsi, ma che è di non facile realizzazione e sopratutto non basta di certo solo un click!

qui di seguito il programma della presentazione. vi aspetto

Martedì 8 dicembre 2009 - ore 18.00

LIBRERIA BIBLI
Via dei Fienaroli, 28
00153 ROMA http://www.bibli.it/

In occasione della pubblicazione del libro di
MARIO SAVINI POSTINTERFACE. L’evoluzione connettiva e la diffusione del pensiero plurale
Edizioni PLUS - Pisa University Press

ne discuteranno con l’autore e con il pubblico presente
LUIGI BIANCHI (Università di Roma Tor Vergata)
DARIO EVOLA (Accademia di Belle Arti di Roma)
MARIO PIREDDU (Università Roma Tre – Università IULM Milano)
PAOLO VALENTE (uqbar. media art culture – Museo del Metaverso. Second Life)
LUISA VALERIANI (Università di Roma "La Sapienza" – Università IULM Milano )
Moderatore FRANCO SPERONI

Read More...

22/08/09

The Buckminster Fuller Challenge. Idee per l'umanità. Un premio per progettare il presente della terra

Each year a distinguished jury awards a $100,000 prize to support the development and implementation of a strategy that has significant potential to solve humanity’s most pressing problems. Entries are now being accepted and the deadline is midnight, Eastern Time on October 30, 2009.
http://challenge.bfi.org/

The Buckminster Fuller Challenge from Buckminster Fuller Institute on Vimeo.


CALL:
Entrants must put forward a bold, visionary, tangible initiative that is focused on a well-defined need of critical importance. Proposed solutions must represent a preferred state model – one that aims to optimize conditions from inception in order to create the most desirable, sustainable, future outcome. Entries should be regionally specific yet globally applicable, and backed up by a solid plan and the capability to move the solution forward.
Entries must be:

Comprehensive — applies a whole systems approach to all facets of the design and development process; aims to simultaneously address multiple goals, requirements, conditions and issues;

Anticipatory — factoring in critical future trends and needs as well as projected impacts of implementation in the short and long term;

Ecologically responsible — reflecting nature's underlying principles while enhancing the Earth’s life-support systems;

Feasible — relying on current know-how, technology and existing resources;

Verifiable — able to withstand rigorous empirical testing;

Replicable — able to scale and adapt to a broad range of conditions.

Read More...

07/08/09

Interactive 3D holography

Read More...

Holographic Text Messages

Read More...

Terra Reloaded - trailer del DVD

se ci fosse un uomo...

Read More...

29/07/09

MonkeyLectric Video Pro bike wheel light display

Read More...

19/07/09

Temperatura 2.0: tag for real and video information.

Temperatura 2.0: tag for real and video information.

Qui il sommario Qui il resto del post

Read More...

tag for real and video information.

New York Nearest Subway Augmented Reality App for iPhone 3GS from acrossair

Read More...

14/07/09

sciopero_strike per la libertà d'informazione nella rete

Read More...

12/07/09

14 luglio: Rete, libertà e creatività.

14 luglio: Rete, libertà e creatività.

Posted using ShareThis

Read More...

08/07/09

Aderiamo alla giornata di silenzio per la libertà d'informazione on line. 14 LUGLIO

Temperatura 2.0 aderisce alla giornata di "rumore silenzioso" organizzata per il 14 luglio da DIRITTO ALLA RETE e firma la LETTERA no alla rettifica al Presidente del Senato.

L'iniziativa:

Con il "Decreto Alfano" maxiemendamento al disegno di legge sulle intercettazioni, siamo di fronte a un attacco alla libertà di di tutti i media, dal grande giornale al più piccolo blog.
Il cosiddetto "obbligo di rettifica" imposto al gestore di qualsiasi sito informatico (dai blog ai social network come Facebook e Twitter fino a .... ) appare chiaramente come un pretesto, un alibi. I suoi effetti infatti - in termini di burocratizzazione della Rete, di complessità di gestione dell'obbligo in questione, di sanzioni pesantissime per gli utenti - rendono il decreto una nuova legge ammazza-internet.


La pluralità dell'informazione, non importa se via internet, sui giornali, attraverso le radio o le tv o qualsiasi altro mezzo, costituisce uno dei diritti fondamentali dell’uomo e del cittadino e, probabilmente, quello al quale sono più direttamente connesse la libertà e la democrazia.

Per questo chiediamo ai blog e ai siti italiani di fare una giornata di silenzio, con un logo che ne spiega le ragioni, nel giorno in cui anche i giornali e le tv tacciono. E' un segnale di tutti quelli che fanno comunicazione che, insieme, dicono al potere: "Non vogliamo farci imbavagliare".

Invitiamo quindi tutti i cittadini che hanno un blog o un sito a pubblicare il 14 luglio prossimo questo logo e a tenerlo esposto per l’intera giornata, con un link a questo manifesto. - scarica il logo banner.jpg
iniziativa a cura di: Alessandro Gilioli - Guido Scorza - Enzo Di Frenna

Read More...

26/06/09

12/06/09

Ars in Ara primo video convegno

Read More...

04/06/09

ARS IN ARA diretta streaming on line su rai.it

qui di seguito l'embed code per chi vuole trasmettere l'evento nel web embed code ars in ara.doc
ricordiamo che il convegno sarà trasmesso on line anche su http://www.rai.it









width="384" height="304"
controller="true"
autoplay="true"
showlogo="true"
cache="false"
qtsrc="rtsp://stream4.top-ix.org/exit.sdp"
type="video/quicktime"
pluginspage="http://www.apple.com/quicktime/download/">
Per seguire la diretta da Second Life:
http://slurl.com/secondlife/Experience%20Italy%20NW/104/83/38


Per seguire la diretta in streaming:
http://www.rai.it
QUI il Comunicato stampa
QUI il Programma del Convegno

Read More...

ATLANTE DELLE VISIONI. Per la tutela, la valorizzazione e la promozione del patrimonio artistico – culturale prodotto all’interno di Second Life

nota a margine del convegno ARS in ARA. arte e comunicazione nell’era di second life che si terrà il 5 - 6 giugno Auditorium dell'ARA PACIS, lungotevere in Augusta ROMA



In questi anni abbiamo visto cambiare notevolmente il mondo dei media, il loro potenziale e il loro uso. Abbiamo assistito ad una rapida evoluzione del mondo di internet, l’avvento del 2.0, con i suoi elementi caratteristici i tag, i blog e i social network, ha permesso che persone possano aggregarsi sulla base di specifici contenuti, condividerli e commentarli; oggi le realtà immersive di tipo tridimensionale, come second life, prefigurano ambienti e dimensioni dove è possibile interagire con un alto standard estetico e comunicativo, perfettamente adatto alla nostra contemporaneità. Abbiamo scoperto cosi un nuovo spazio pubblico, “la rete”, dove poter stabilire nuove relazioni ed interazioni.

Potremmo dire che quel “mondo della comunicazione” fondato sulla informazione, che ha caratterizzato gran parte dell’ultimo secolo, è ormai quasi del tutto alle nostre spalle, per lasciare il posto ad un “mondo della interazione” che fa della conoscenza il suo volano principale.

Nuovi linguaggi (idiomi) legati a nuove forme espressive testimoniano una fiorente attività creativa ed artistica che sembra interpretare al meglio la trans-formazione in corso.
L’arte in genere sembra meglio assecondare questo nuovo spirito del tempo e grazie al suo aspetto sperimentale e di avanguardia mette in evidenza alcuni aspetti culturali cruciali: il punto di vista con cui l’autore creava con un atto univoco la propria opera, è notevolmente cambiato poiché la dimensione sociale e interattiva del web ha coinvolto quello che fino a ieri era lo spettatore, facendolo diventare spesso coautore dell’opera stessa; le dinamiche di produzione e fruizione delle opere artistiche inoltre sembrano superare il sistema di autoreferenzialità dato dalla logica autore – opera – critico – curatore - galleria – collezionista, a favore di una esposizione, orizzontale e dal basso effettuata direttamente nella rete; la dimensione globale del proprio fare artistico e creativo è affrontata a partire da una dimensione non solo cognitiva ma sempre più emozionale, la propria individualità, il proprio racconto o il proprio viaggio sono gli elementi con cui si stabiliscono relazioni e comunicazioni.

L'occasione data dalla particolare capacità immersiva ed interattiva di second life, intesa come piattaforma mediatica con un alto standard comunicativo, è un ottimo terreno su cui la sperimentazione creativa ed artistica si è misurata e si sta misurando, un laboratorio in cui in questi anni si è accumulato un grande patrimonio culturale.
Esperienze significative hanno già mostrato quantità e qualità della produzione artistica e creativa prodotta all’interno di second life, rilevando l’enorme attività tuttora in corso in cui la comunità italiana risulta essere non a caso protagonista.
Un’attività di cui ancora sfugge la portata e di cui ancora non è stato possibile vedere tutto. ramificata in numerosissime community, social network e siti di photo video – sharing

Nasce cosi l’ esigenza di attivare, velocemente, politiche progetti iniziative e attività rivolte alla tutela alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio artistico – culturale prodotto all’interno di Second Life. L’idea di realizzare un “Atlante delle visioni” in cui vedere tutta la produzione artistica e creativa di second life anche di quella passata, archiviare con sistemi appropriati “file” legati alle opere e conservarli nel tempo per poi renderli fruibili e implementabili ogni qual volta se ne abbia bisogno. Conservare mostre, eventi opere esperienze racconti che altrimenti sono destinati a svanire.
Gia nel 2006 Mario Gerosa formulava la “Convenzione per il patrimonio architettonico Culturale” riferita a tutti i mondi sintetici, che anticipava molte delle questioni qui descritte; oggi finalmente molti dei programmi istituzionali sono rivolti all’arte e alla cultura digitale, la Parc (Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l'architettura e l'arte contemporanee ) con il nascente MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo), la Fondazione Valore Italia con il MI (Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design Italiano), cosi come l’ iniziativa del Comune di Roma con musei 2.0 curata da zètema.

Si vorrebbe cosi cogliere in questa occasione la formazione di un primo tavolo istituzionale per la tutela la valorizzazione e la promozione del patrimonio artistico – culturale prodotto all’interno di Second Life , un tavolo aperto da oggi anche a quei progetti e a quell’iniziative che vogliono concorrere alla realizzazione dell “ Atlante delle visioni”.

http://www.facebook.com/note.php?note_id=93451191618&id=1485038746&ref=nf
Paolo Valente aka arco Rosca

Read More...

31/05/09

ARS in ARA spot


Find more videos like this on uqbar. media art culture
by Alessandro Tartaglia - savb.eu

Read More...

22/05/09

ARS in ARA Arte e comunicazione nell'era di Second Life

ars in ara comunicato.pdf

















a cura di: Marina Bellini MUSEI IN COMUNE ROMA 2.0
Paolo Valente uqbar. media art culture


Il rapido sviluppo che i nuovi media e l’era del web 2.0 stanno portando nel mondo della comunicazione lascia intravedere possibilità del tutto nuove, come alcune interessanti forme espressive, dove l’interazione tra forma e contenuti raggiunge standard molto alti e sorprendentemente adatti al nostro vivere contemporaneo.

L'occasione data dalla particolare capacità immersiva ed interattiva di second life, intesa come piattaforma mediatica con un alto standard comunicativo, è un ottimo terreno su cui la sperimentazione creativa ed artistica si sta misurando, permettendo alla espressività dei singoli di potersi liberare all’interno di una esperienza sociale di tipo globale.

Un incontro nella prestigiosa sede dell’Ara Pacis, vuole fare il punto sullo “stato dell’arte” di questo nuovo media, attraverso il contributo dei suoi principali attori, presi nei loro rispettivi mondi virtuale – artistico – culturale – professionale.

La volontà di proporre alle istituzioni la costituzione di un tavolo permanente per la tutela, la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico prodotto all’interno di un mondo in rapida evoluzione.

L’evento avrà collegamenti e interventi in second life e sarà trasmesso on line in diretta streaming.


Sono stati invitati ad intervenire:

Umberto Croppi, Francesco Marcolini, Francesco Prosperetti, Guido Razzano, Umberto Broccoli, Federico Mollicone, Giampaolo Rossi, Derrick De Kerckhove, Mario Gerosa, Carlo Infante, Mario Savini, Marco Minghetti, Giuseppe Granieri, Alberto Cottica - Cristina Di Luca, Giovanni Boccia Artieri, Guido Scorza, Luca Spoldi, Stefano Lazzari, Giovanni Dalla Bona, Marco Longo, Gino Flore, Domenico Quaranta, Giuseppe Stampone, Pierluigi Casolari, Rosanna Galvani, Biagio Francia – AOM, Fabio Fornasari, Roberta Cirillo, Adelchi Battista, Patrizia Nofi - Sonia La Rosa, Luca Spoldi, Paola Pandolfini, Giampiero Moioli, Luca Lisci, Anita Carloni.

nfo 060608
http://www.blogger.com/www.arapacis.it
blog.museincomuneroma.it
uqbar-mediaartculture.ning.com

Read More...

17/05/09

IO AMO INTERNET. Per un uso responsabile e libero della rete


Temperatura 2.0 aderisce al manifesto e rileva che nel 2.0 grazie a questa iniziativa abbiamo un grado in piu di consapevolezza.


Qui di seguito il MANIFESTO MANIFESTO Versione Beta

Internet e il web oggi sono nella vita di miliardi di persone in tutto il pianeta. Non rappresentano un mondo a sè, ma uno strumento di cultura, progresso, impresa e comunicazione. L’utilizzo di questi strumenti non richiede nuove leggi, laddove già quelle esistenti definiscono quali comportamenti sono ammessi e quali sono proibiti. Il controllo eccessivo di Internet non solo non è tecnicamente possibile e fallimentare ovunque sia stato tentato, ma comporterebbe un’esclusione dalla costruzione e partecipazione attiva dal presente e futuro degli italiani.

Per queste ragioni il gruppo Amo Internet si oppone a iniziative legislative di controllo, come vengono effettuate con sempre maggiore frequenza in Italia. Effettuate sotto varie etichette che paiono ragionevoli a chi non ha modo di dedicare il tempo necessario per la loro analisi, guardate più a fondo ognuna di queste manifesta una natura repressiva, con effetti collaterali disastrosi per lo sviluppo sano, trasparente e legale delle tecnologie di rete in Italia. Paradossalmente sono queste stesse leggi che renderebbero le attività indesiderabili o criminali più difficilmente controllabili.

Se anche tu ritieni di aderire a questi principi, non esitare a contattarci e ad offrire la tua conoscenza e la tua professionalità per informare chi è intorno a te, nella famiglia, nel quartiere, nella scuola, in azienda e i tuoi rappresentanti politici: Internet e il web sono il futuro e sono strumenti straordinari e costruttivi di cui possiamo e dobbiamo fare un uso consapevole senza controlli e senza repressioni!

(Vuoi contribuire ad affinare il messaggio di questa bozza di Manifesto Internet? Lascia i tuoi commenti, partecipa attivamente!)
http://www.amointernet.it

Read More...

Tecnologia e arte contemporanea. Daniel Birnbaum parte 3 - Venice Sessions 3

Read More...

Tecnologia e arte contemporanea. Daniel Birnbaum parte 2 - Venice Sessions 3

Read More...

Tecnologia e arte contemporanea. Daniel Birnbaum parte 1 - Venice Sessions 3

Tecnologia e arte contemporanea, questo il tema della terza edizione di Venice Sessions che si è svolta il 12 maggio a Venezia, presso il Future Centre di Telecom Italia.

Daniel Birnbaum, Direttore della Biennale di Venezia, David Reed, Andy Lippman e Charles Fine, del MIT, e altre menti sorprendenti appartenenti ai due mondi si sono confrontati per ricercare una chiave di lettura del futuro, basandosi sulle rispettive esperienze.

Per il MIT, partendo dalla tecnologia per esplorare ogni possibile forma di espressione, compresa quella artistica e narrativa.

Per La Biennale partendo dall'arte e percorrendo le nuove strade di ricerca aperte dalla tecnologia.

Read More...

09/05/09

LA CONVERGENZA DIGITALE. incontro all' Accademia di Belle Arti di Macerata



locandina macerata copia 2.pdf

Accademia di Belle Arti di Macerata
Auditorium Svoboda – Via Berardi, 6 – Macerata

LA CONVERGENZA DIGITALE


Martedì 12 maggio – ore 16.00

Saluto Anna Verducci – Direttore Accademia di Belle Arti di Macerata

Introduce Mario Savini (aka mario1 maertens)

Interventi - Rosanna Galvani (aka Roxelo Babenco)
- Paolo Valente (aka arco Rosca)
- Fabio Fornasari (aka Asian Lednev) in collegamento da Second Life con il Corso di Storia del Design
Contemporaneo dell’Università di Urbino

Segue dibattito

Read More...

TEMPERATURA 2.0 aderisce alla SOCIETA' PANNUNZIO per la libertà d'informazione.

è stata da pocop resentata alla stampa la nascente Società Pannunzio per la libertà d'informazione.
l'incontro si è svolto presso il nuovissimo SPAZIO EUROPA di palazzo Campanari a Roma.
qui potete ascoltare tutti gli interventi.


44° posto è quello che L'italia occupa nella classifica mondiale della libertà di stampa, redatta come ogni anno da Reporters sans frontières, (che ha aderito alla Società Pannunzio) una posizione persino in discesa rispetto a quella dell'anno precedente, indicativa di una situazione che pur sotto l'occhio (e la mente) di tutti non riesce ad avere una evidenza pubblica tale da invertirne la tendenza.

La neonata Società Pannunzio per la libertà d'informazione, che sta coinvolgendo personalità, fondazioni, associazioni, testate giornalistiche, blog e siti internet, case editrici ecc. si rivolge sostanzialmente a due grandi interlocutori il legislatore e il lettore, attraverso alcune proposte concrete, espresse in quattro libri-dossier che articolano puntualmente questioni e soluzioni, come: risolvere il legame politica - economia - editoria, piuttosto che tutelare il lettore come utente o consumatore finale di un certo tipo di prodotti stampa o web che siano. si veda a proposito il LIBRO BLU a cura di Enzo Marzo



" non intenderà limitarsi alle analisi, ma intervenire, anche in sede europea per far rispettare le leggi attuali molte delle quali disattese, e per affrontare i l nodo delle proprietà editoriali dei giornali. Inoltre, cercheremo di fondare dal nulla i “diritti dei lettori”.

questi gli incipit estratti dalla DICHIARAZIONE DI INTENTI

- ESSERE CONSAPEVOLI CHE I MEDIA NON SONO LIBERI.
- NON C’E’ DEMOCRAZIA SENZA INFORMAZIONE INDIPENDENTE.
- I TRE POTERI DELLA “SFERA PUBBLICA”: PER UN NUOVO SEPARATISMO.
- CITTADINI, LETTORI, CONSUMATORI.
- L’INFORMAZIONE NELLA RETE.
- UNA POLITICA RIFORMATRICE.


Temperatura 2.0 aderisce a questa iniziativa poichè crediamo che legare le problematiche attuali che la rete e la cultura digitale stanno affrontando, a quelle piu tradizionali come quelle affrontate sino ad ora dal mondo del giornalismo, sia, oltre che legittimo, opportuno per trovare concretamente delle risposte, che altrimenti da sola questa classe politico - culturale non è in grado di risolvere. (basti pensare alla discussione sul diritto d'autore e la libertà dinformazione nella rete). si veda a proposito l'interessantissimo LIBRO ARANCIONE curato da Guido Scorza

Read More...

19/04/09

media mind - protesi o perdità d'identità

Read More...

play your seven

spesso gettiamo lo sguardo a progetti di comunicazione crossmediale,
questa volta ne presentiamo uno fresco fresco: videospot (qui di seguito)
nuovo sito web , spazio flickr e concorso per giovani designer



Read More...

21/03/09

Consiglio Italiano del Design 2.0 | SocialDesignZine

Consiglio Italiano del Design 2.0 | SocialDesignZine

Posted using ShareThis

Read More...

20/03/09

L'Italia cerca casa. comunicare oltre la propaganda

Il video "Dalla casa all'abitare" è stato prodotto per la mostra "L'Italia cerca casa / Housing Italy" a cura di Francesco Garofalo con Giovanni Caudo, Maristella Casciato, Mario Lupano, Gabriele Mastrigli.
11a Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Padiglione Italiano - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per la Qualità e la Tutela del Paesaggio, dell'Arte e dell'Architettura Contemporanee.

testi: Giovanni Caudo
regia: Maki gherzi / www.makigherzi.it
progetto grafico e motion: Kalimera / www.kalimera.it
musiche originali: Port-Royal / www.port-royal.it


Chiunque sia interessato a utilizzare il video nei mezzi di comunicazione pu� rivolgersi a Francesco Garofalo (francesco@garofalomiura.it).

Read More...

22/02/09

Arena uqbar media art culture al performing media. point FUTUROMA


Find more videos like this on uqbar. media art culture

by Alexxx Collins

Read More...

19/02/09

ARENA. second life artist's experience FUTUROMA spot. uqbar.media art culture

Read More...

15/02/09

Arena. Second Life artist's experience . FUTUROMA. notte Futurista a Roma. 20.02.2009 ore 19:00 – 24:30. Performing Media. point - Piazza di Pietra. T

Uqbar. media art culture in collaborazione con Musei in Comune 2.0

Presenta :

Arena. Second Life artist's experience

FUTUROMA 20.02.2009 ore 19:00 – 24:30.
Performing Media. point - Piazza di Pietra. Tempio di Adriano

invito uqbar futuroma.pdf



Una visione della recente produzione artistica e creativa in Second life.
Iimmersività ed interazione caratterizzeranno lo spazio suggestivo del tempio di Adriano durante la notte futurista del 20 febbraio (ore 19:00 – 24:30, piazza di Pietra).

50 artisti esporranno la loro opera nel Museo del metaverso e nella sede di Experience Italy in Second Life, estendendo la propria esibizione sino nel cuore di Roma, nell’allestimento curato da Paolo Valente (savb.eu)

Sarà possibile immergersi nello spazio virtuale di “Futurismo Manifesto 100×100”, e partecipare alla performance FUTURfashion di abiti futuristi indossati dagli avatar, una iniziativa di Musei in Comune 2.0 curata da Marina Bellini.

Foto: MillaMilla Noel – arco Rosca
Proiezioni: Frollini,s Cine Video Service
Post produzione: Alessandro Tartaglia


evento su facebook



qui il programma completo di Performing media. point
Progetto_Performing Media Point comunicato.pdf

http://www.facebook.com/topic.php?uid=46521957973&topic=6970
http://www.performingmedia.org/
http://www.geoblog.it/futur/

qui il programma completo degli eventi di FUTUROMA
PDF
http://www.zetema.it/sala_stampa/futuroma_futurista_100_anni_del_manifesto_futurista_di_marinetti
http://www.facebook.com/photo_search.php?oid=73582464672&view=user#/event.php?eid=73582464672

Read More...

14/02/09

Romaeuropa FAKEfactory. un concorso a favore della creatività e dell'arte digitale


partecipiamo e promuoviamo il Romaeuropa FAKEfactory http://www.romaeuropa.org/ iniziativa pregevole e attenta a ridare senso a quello che molti di noi stanno facendo in questo nuovo spazio che è la "rete". Nato da un guizzo di : Freedom to Remix, iniziativa promossa da [A]rtis[O]pen[S]ource (Salvatore Iaconesi/xDxDe Oriana Persico/penelope.di.pixel] e Marco Scialdone, con il supporto di DegradArte, ComputerLaw 2.0, NeRVi e Valeria Bochicchio, nasce come risposta a
Romaeuropa webfactory caratterizzandosi come una cosa non "contro", ma sicuramente a favore dell'arte digitale.
http://www.romaeuropa.org/RomaEuropaFAKEFactory_comunicato.pdf
http://www.romaeuropa.org/RomaEuropaFAKEFactory_press.pdf

info
RomaeuropaFAKEFactory
international videoart, music, literature and legislative competitionhttp://www.romaeuropa.orginfo@romaeuropa.org

GENERATION>>The RomaeuropaFAKEFactory competition originates from the Freedom toRemix initiative, promoted by [A]rt is [O]pen [S]ource (SalvatoreIaconesi/xDxD and Oriana Persico/penelope.di.pixel] and MarcoScialdone, with the support of DegradArte, ComputerLaw 2.0, NeRVi andValeria Bochicchio.
PROCESSING>>RomaeuropaFAKEFactory draws on the Romaeuropa Web Factory competitionto embrace a series of reflexions and practices focused on the issuesof digital rights and information ownership.
DISTORSION>>RomaeuropaFakeFactory is an international competition allowing itsparticipants to do everything that is forbidden by the rules of theRomaeuropa Web Factory competition, subverting its logics.
CUT, COPY, PASTE>>According to the rules of the Romaeuropa Web Factory competition ,produced by the Romaeuropa Foundation and by Telecom Italia SpA,participation is not allowed to those artists creating their worksusing remix, mash-up and manipulative techniques on pre-existingcontent. Furthermore, to participate, the artists have to sign a legaldisclaimer making them give up all the rights on their artworks:indefinitely, exclusively, for free, and also allowing the contestproducers to freely edit, remix, mash-up, commercialize.The Romaeuroma Foundation and Telecom SpA can remix. Artists can not.
CUT-UP>>The overcoming of originality as space for production and itscircumbscription in terms of multinational property - more than thereal protection of the author's rights - is used in this context as acritique to a conservative practice of cultural promotion that is notable to grasp the possibilities offered by the intersections of thetechnological, cultural, social and economical-political planes,enabled by contemporary technologies.
MORPHING>>This competition is addressed to all forms of creative profiles and tothe experts of legislative disciplines with a specific predilectionfor intellectual property related subjects, inviting them to submittheir artworks on the theme "Freedom to Remix".>>
HOW-TO<http://www.romaeuropa.org/videoart.html ]- 100Samples: electronic music [ http://www.romaeuropa.org/music.html ]- 100Quotes: literature [ http://www.romaeuropa.org/words.html ]- LawArt [ http://www.romaeuropa.org/law.html ] , a brand new creativediscipline dedicated to law experts and jurisprudence amateurs, whoseworks will be constituted by remix and production of legal textsregulating intellectual propertyThe works will be the object of a research, of public debate and willbe collected in a catalogue together with the critical and legaltexts. Furthermore, they will be supported by RomaEuropaFAKEFactory'scommunicational apparatus. A public voting system will also be set upon ArtsBlog.it [ http://www.artsblog.it ] so that the general audiencewill be able to vote its favourite work in the 4 sections, thusdeclaring an audience-proclaimed winner.RomaEuropaFAKEFactory will be finalized into a public happening duringwhich the exhibition of all the generated content will take place.
General info
www.romaeuropa.orgThe current group of promoters is open to new collaborations. It ispossible to collaborate to the management of the website and of thecommunication, to the implementation of the researches and of thetexts published on the catalogue, and to the organization andlogistics of the final event. An open system will be set-up shortly tosupport the collaborative development and management of the wholeproject.To collaborate and for any further information please contact us atthis mail address:info@romaeuropa.orgwe will answer as soon as we can!

RomaEuropaFAKEFactory
concorso internazionale di videoarte, musica, letteratura ed arte legale
http://www.romaeuropa.orgwlmailhtml:%7BE95C7F3F-6860-42F3-A288-F45C9F3D0365%7Dmid://00000289/!x-usc:mailto:info@romaeuropa.org
GENERAZIONE>>Il concorso RomaeuropaFAKEFactory nasce da Freedom to Remix, iniziativa promossa da [A]rtis[O]pen[S]ource (Salvatore Iaconesi/xDxDe Oriana Persico/penelope.di.pixel] e Marco Scialdone, con il supporto di DegradArte, ComputerLaw 2.0, NeRVi e Valeria Bochicchio.
ELABORAZIONE>>RomaeuropaFAKEFactory prende spunto dal concorso RomaEuropa Web Factory per avanzare una riflessione ed una pratica su temi quali i diritti digitali e la proprietà dell'informazione.
DISTORSIONE>>RomaeuropaFakeFactory è una competizione internazionale che consente ai suoi partecipanti di fare tutto ciò che il regolamento del concorsoRomaeuropa Web Factory vieta loro, invertendone le logiche.
TAGLIA, COPIA, INCOLLA>>Secondo le regole del concorso RomaEuropa Web Factory, prodotto da Fondazione Romaeuropa e Telecom Italia SpA, non è consentito agliartisti di partecipare con opere frutto di remix, mash-up, manipolazione di contenuti pre-esistenti. Questi, inoltre, sono obbligati a cedere, tramite liberatoria, tutti i diritti sulle loro opere, a tempo indeterminato, in esclusiva e a titolo gratuito, oltretutto garantendo agli organizzatori ogni diritto di remixare, manipolare e commercializzare le opere.
Fondazione Romaeuroma e Telecom SpA possono remixare. Gli Artisti no.
CUT-UP>>Il superamento dell'originalità come spazio della produzione e della sua circoscrizione in termini di proprietà multinazionale - più che la tutela reale dei diritti dell' autore - vuole essere qui proposto come critica ad una attività di promozione culturale conservatrice, incapace di cogliere le possibilità offerte dalle intersezioni dei piani tecnologici, culturali, sociali ed economico-politiche, che le nuove tecnologie hanno abilitato.
MORPHING>>Il concorso si rivolge quindi a tutte le figure creative ed agli esperti di discipline legali con una particolare predilezione per il diritto d'autore, invitandoli a creare e ad inviarci le loro opere sul tema "Freedom to Remix ".
HOW-TO>> Quattro le categorie in gara:
- video-arte (100cuts)- musica elettronica (100samples )- letteratura (100quotes)- LawArt , una disciplina creativa tutta nuova dedicata agli esperti e agli amatori del diritto, le cui opere saranno costituite dal remix e dalla produzione di testi legali per le regolamentazione della proprietà intellettuale
Le opere saranno oggetto di studio, di pubblica discussione, verranno raccolte in un catalogo comprensivo di testi critici e giuridici, e saranno sostenute dall'apparato di comunicazione del RomaeuropaFAKEFactory. Su ArtsBlog.it , inoltre,il pubblico potrà votare la sua opera preferita nelle 4 sezioni, stabilendo l'autore del remix più bello (Premio del Pubblico).
RomaEuropaFAKEFactory confluirà inoltre in un happening durante il quale sarà organizzata l'esposizione pubblica di tutti i contenuti generati.
General info
www.romaeuropa.org
L'attuale gruppo di promotori è aperto a nuove collaborazioni. E' possibile collaborare alla gestione del sito e della comunicazione, alla realizzazione dello studio e dei testi pubblicati nel catalogo e all'organizzazione dell'evento finale: appronteremo un sistema aperto che consentirà lo sviluppo e la gestione del progetto in modo collaborativo.
Per le collaborazioni e per qualsiasi informazione inerente il concorso potete scrivere a:
wlmailhtml:%7BE95C7F3F-6860-42F3-A288-F45C9F3D0365%7Dmid://00000289/!x-usc:mailto:info@romaeuropa.org
e vi risponderemo il più presto!

Read More...

25/01/09

uqbar.ezine - inserto della rivista extrart

uqbar. media art culture ha curato un particolare inserto della rivista di arte contemporanea Extrart, il n.36, diretta da Mario Savini.
L’inserto (qui la versione pdf per il download) estende i temi che in questi mesi uqbar ha cercato di mettere in evidenza attorno al concetto di media at culture; IDIOMA è il focus dell’inserto, vengono presentati alcuni lavori e progetti che attraverso l’uso dei media stanno dando luogo a nuovi linguaggi espressivi: uqbar. media art culture, Arena; Giuseppe Stampone, arte globale - progetto connettivo; Velazquez Bonetto - the carp; Fabio Fornasari, La torre di Asian – Romanzo collettivo.
Hanno collaborato all’inserto Paolo Valente, Rosanna Galvani, Alessandro Tartaglia, Milla Milla Noel, Fabio Fornasari.
I singoli argomenti trattati saranno riportati per esteso anche in successivi post nel nostro network
http://uqbar-mediaartculture.ning.com/ - http://www.flickr.com/groups/870017@N20/ - http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=64172570646&ref=ts

IDIOMA di Paolo Valente
Il rapido sviluppo che i nuovi media e l’era del web 2.0 stanno portando nel mondo della comunicazione, lascia intravedere possibilità del tutto nuove, come alcune interessanti forme espressive, dove l’interazione tra forma e contenuti raggiunge standard molto alti e sorprendentemente “adatti” al nostro vivere contemporaneo.
L'occasione data dalla particolare capacità interattiva di second life, intesa come piattaforma mediatica con un alto standard comunicativo, è un ottimo terreno su cui la sperimentazione artistica si sta cimentando. I meccanismi che strutturano second life: il business ed il gioco, permettono e non impediscono alla espressività dei singoli di potersi liberare, all’interno di una esperienza sociale globale.
L’arte in genere sembra interpretare per prima questo nuovo punto di vista del mondo, “L’arte globale esprime una sensibilità nuova in cui identità, intelligenze e presenze di spirito sono interconnesse, distribuite e multiple” cosi ci dice Derrick De Kerckhove a proposito della discussione sull’arte globale ponendoci opportunamente alcuni interrogativi.

la versione cartacea può essere ritirata gratuitamente anche ad ArteFiera Bologna presso lo stand di Extrart - Area 15 Stand 49.

Download pdf uqbar.ezine

Read More...

04/01/09

uqbar su nybramedia.it, in cosmotaxi

segnalo una recensione di uqbar. media art culture, fatta da Adolgiso sulle sue pagine di nybramedia, nella sezione cosmotaxi.


nybramedia che segue attentamente il progetto di uqbar presto pubblicherà anche alcune opere esposte in ARENA nella sezione nadir .

Read More...