19/04/08

Che bello ri-conoscere un architetto in second life. Mi sentivo un po solo!!



Si finalmente è capitato di nuovo. Non succede spesso di incontratre un architetto in second life, nel senso più ampio del termine, cosi come non è facile scovare o trovare delle architetture, pur essendo immersi in un mondo - buildato - da capo a piedi.
Mi si dirà: ma da cosa riconosci ciò che chiami architetto e architettura?
Per me è semplice parto ad esempio dal progetto. Si progetto parola molto usata dagli abitanti di sl, ma pochissimo usata o praticata.
Cosi in un pomeriggio di questa settimana mi sono imbattuto nel primo lavoro in sl di Asian Lednev.
Il suo fare è, non subito, risultato molto interessante, frutto di un pensiero alto e di un progetto consapevole. L'osservazione delle regole fisiche e dinamiche del software di sl ha prodotto in asian una voglia di accettarle e di usarle per creare un luogo dove la percezione del tempo e dello spazio sono rivisitate e proposte da un nuovo punto di vista.
La concentrazione raggiunta dal lavoro è cosa rara in sl e evidenzia la richiesta di rallentare e pensare a quello che siamo in sl e non solo.
Un tubo-torre, a gravitazione controllata che si pone un po più in la della ricerca di effetti speciali, dando generosamente un punto di vista una "posizione" appunto.

Be! dopo tanto parlare come dice lui stesso …. E dopo tanto pensare aggiungo io..

benvenuto Asian e soprattutto buon lavoro.

3 commenti:

asian lednev aka fabio f ha detto...

Grazie tantissimo per queste parole e per il tempo dedicato per capire il mio lavoro. Ora si deve procedere (imperativo categorico rivolto a me)

lgemini ha detto...

Che belle immagini. Sono convinta che servano architetti illuminati per pensare e progettare il meglio per SL (anche per RL effettivamente...). Liu in SL

arco Rosca ha detto...

grazie liu per la fiducia, negli architetti!
ma siceramente ti invito a riporre più speranza nell'architettura!
arco