21/12/07

Un'altra vita e' possibile. Ma ci interessa veramente ?

lo scorso 19 dicembre è andata in onda su RAI.3 realizata dalla redazione di c'era una volta, una puntata dedicata a mostrarci possibilità e potenzialità che si hanno per creare una ulteriore vita con similitudine umana. Tra giochi di ruolo per grandi masse, scenari alla "gosth in the shell" e giapponesi specializzati nella robo-domotica, abbiamo ulteriormente constatato che un'altra vita è possibile, si! nel giro di pochi anni e più velocemente della ricerca sulla genetica avremo vite di umanoidi con discreti livelli di inteligenza artificiale.
MA E' VERAMENTE E SOLAMENTE QUESTO CHE CI INTERESSA ?!
Al di la di posizione moralistiche e scetticismi catastrofisti, chi estende la propria vita, cosi come è, nel mondo del metaverso o nel "terzo spazio" per dirla in maniera colta, non cerca una replica di se stesso, tantomeno una sua idealizzazione. Sempre piu spesso si stabilisce una analogia con la real life che con la vita reale stessa è un tutt'uno. Analogia non significa ridurre tutto secondo canoni intellettivi, estetici o percettivi, ma piuttosto stabilire con essi un altro rapporto, reale appunto!
Come aviene nella vita contemporanea è il mondo creativo ed artistico, che con un forte contenuto concettuale, sta compiendo in tal senso una vera rivoluzione. Stabilisce nuovi dispositivi percettivi che vanno molto oltre l'aspetto fisico o dinamico del corpo-avatar, molto piu in la di quella cultura dell'immagine che ha dominato il secolo scorso; ci sembra di scorgere una dimensione intellettiva e interattiva del tutto vitale, nuova e adatta al nostro vivere quotidiano.
Questo ci piace pensare possa essere anche un po del nostro gia presente e del prossimo futuro, poi che abbia sembianze e comportamenti umani mah!!

1 commento:

Slots Secrets ha detto...

It is remarkable, very valuable phrase